Noi la chiamiamo (H)Agility, l'Agility Dog anche per persone disabili

(H)Agility Dog per Disabili

Tra le Attività Assistite con gli Animali (AAA) la Iuco Onlus promuove sul territorio l'attività sportiva dilettantistica che noi chiamiamo (H)Agility.
L'(H)Agility è un'attività di tipo ludico-ricreativo e di socializzazione con finalità che rientrano nella promozione ed il miglioramento della qualità della vita delle persone disabili e/o svantaggiate a rischio di emarginazione sociale.

Lo sport è di tutti e deve essere per tutti.
Fare sport non deve essere una prerogativa delle persone non disabili, è quindi necessario creare e rendere accessibili a tutti pari opportunità in materia di svago, di intrattenimento e sport.
Le persone diversamente abili subiscono la condizione di emarginazione quando sul territorio non vi sono strutture idonee a creare contesti di socializzazione. Attraverso le attività sportive si possono facilmente creare le condizioni finalizzate al miglioramento della vita ed alla creazione di momenti di inserimento sociale di queste persone.

Benefici
L’attività fisica/sportiva produce benessere fisico, consente l'ottimizzazione delle capacità motorie e lo sviluppo delle capacità logiche ed intellettive. Lo sport diventa anche un importante strumento educativo favorisce lo sviluppo cognitivo consentendo emancipazione ed accrescimento personale. Le persone disabili, attraverso le attività ludico sportive, hanno la possibilità di trovare elementi di successo e valorizzazione personale praticando un'attività dalle marcate caratteristiche ludiche e motivazionali.

Lo sport per la socializzazione.
Le attività sportive realizzate in contesti misti, ovvero in gruppi composti da persone con diverse abilità, consentono, inoltre, momenti di socializzazione ed integrazione sociale che nascono e si alimentano attraverso la passione comune per uno sport.
Per una persona disabile l’attività sportiva può rappresentare un vero e proprio riscatto sociale. In un mondo che gli ricorda di continuo ciò che non è in grado di fare, attraverso l’attività sportiva, il diversamente abile ha l’occasione concreta di esaltare le sue capacità sopratutto se la stessa è svolta in compagnia di persone non disabili.

L’(H)Agility.
L'(H)Agility, ovvero l'agility dog praticata anche da persone diversamente abili, è uno sport cinofilo.
Nell’(H)Agility il cane, guidato dal suo conduttore, deve affrontare un percorso ad ostacoli, ispirato al percorso ippico, nell'ordine previsto e possibilmente senza ricevere penalità. In questa disciplina il conduttore segue il cane durante tutto il percorso e comunicando con esso, attraverso appositi comandi, lo accompagna fino alla conclusione dello stesso.
Mentre il cane affronta i diversi ostacoli, indicati dal conduttore, si raggiunge lo scopo di evidenziare il piacere e l'agilità dell'animale nel collaborare con il conduttore.
L’(H)Agility consente alla persona disabile di scoprire le proprie potenzialità, di relazionarsi, di esperire nuovi schemi motori e quindi di sviluppare l'area cognitiva.
Con l’(H)Agility l’atleta diversamente abile, in compagnia dell’animale, viene riconosciuto nel gruppo come tale ed il gruppo si ritrova ad aver superato la barriera culturale della disabilità che non è più percepita.
Il cane stesso, instaurando con il proprio conduttore disabile una relazione diretta ed alla stessa maniera con cui la instaurerebbe con una persona non disabile, insegna al gruppo che la disabilità non rappresenta un limite ma semplicemente una modalità differente di fare le stesse cose.

Obiettivi:
- Potenziamento della mobilità.
L’atleta diversamente abile, per fornire al cane le necessarie indicazioni, deve compiere attività fisica che nell’immediato produce benefici sanitari correlati al movimento. Attraverso la spinta motivazionale fornita dal cane è portato a stimolare ed affinare la propria coordinazione motoria.
- Apprendimento e Comunicazione.
L'(H)Agility necessita di una capacità relazionale con esseri viventi che non comunicano attraverso il linguaggio umano. L'atleta, quindi, deve essere in grado di apprendere il complesso sistema di comunicazione da mettere in atto per fornire indicazioni al cane. L'atleta nel contesto ludico beneficia inoltre, attraverso la pratica dell'(H)Agility, di una stimolazione cognitiva in quanto deve memorizzare ed apprendere il percorso che dovrà indicare al cane.
- Benessere fisico e psichico.
L'(H)Agility, essendo un’attività ludico sportiva, consente di ottenere una risposta fisiologica tipica di riduzione degli stati di ansia e di stess che al contrario possono manifestarsi in altre tipologie di attività.
- Catalizzatore Sociale.
L’animale domestico, in particolare il cane, può definirsi un mediatore emozionale. La persona che riesce ad instaurare una relazione con il proprio cane ottiene da questa esperienza la spinta ad uscire dall’isolamento e ad esprimersi comunicando in una prima fase con l’animale e poi con l’operatore educatore e con gli altri componenti del gruppo.
- Autostima
Si possono ottenere riflessi positivi sull’autostima. Attraverso l’(H)Agility ed il raggiungimento degli obiettivi prefissati si può contribuire alla realizzazione di una gratificazione personale, alla percezione della propria utilità e successo delle persone coinvolte in tale attività sportiva.
- Superare le difficoltà e richiedere collaborazione
L’attività dell’(H)Agility e la relazione che la stessa crea fra conduttore e cane evidenzia quanto sia importante la cooperazione finalizzata al raggiungimento degli obiettivi. Il superamento delle difficoltà, durante le attività sportive, aiuta ed incoraggia le persone ad accogliere nuove sfide predisponendole, di fatto, a nuove esperienze di cooperazione.

Destinatari
Le attività dell'(H)Agility promosse dalla Iuco Onlus sono destinate a beneficio di persone disabili e/o con difficoltà di inserimento in ambito sociale.
I gruppi e le squadre sportive formate dalla Iuco Onlus vedono sempre la partecipazione di persone non disabili. La realizzazione di gruppi misti consente di perseguire lo scopo dell’integrazione sociale evitando la ghettizzazione che spesso si concretizza in gruppi composti da solo persone disabili.

Prima di chiudere lascia il tuo contatto!

Ti ringraziamo per aver visitato il nostro sito. Adesso che hai deciso di salutarci potrebbe essere una buona idea rimanere in contatto! Lascia i tuoi riferimenti e noi ti scriveremo per informarti in merito ai nostri progetti, corsi di formazione ed eventi. Non invieremo email spam.

 

Non perdiamoci di vista
Lascia il tuo contatto!
Corso Propedeutico IAA

Previsto corso di formazione in partenza in primavera 2018 il corso di formazione in IAA - (Corso Propedeutico secondo le Linee Guida Nazionali), sei interessato? Vai alla pagina